Home / Spazio transnazionale (pagina 131)

Spazio transnazionale

Obama, la Siria e l’Afghanistan

Obama

Ad una anno dalle presidenziali del 2016, come gestiscono gli Stati Uniti d’America i conflitti in Siria e Afghanistan?  Gianluca Ansalone (Analista strategico), Lorenzo Cremonesi (Inviato speciale del Corriere della Sera) e Andrew Spannaus (Giornalista e analista americano, fondatore di Transatlantico.info) si confrontano sul tema a Spazio transnazionale.

Ascolta »

Esclusivo. Parla l’Ambasciatrice di Germania in Italia

Ambasciatrice Germania

Presso l’ambasciata della Repubblica Federale di Germania in Italia e San Marino, S.E. Susanne Marianne Wasum-Rainer (Ambasciatrice tedesca) incontra RadioRadicale per una conversazione esclusiva in occasione del 25° Anniversario della Riunificazione tedesca. Il bilancio sulla riunificazione, lo scandalo dieselgate che ha coinvolto la casa automobilistica Volkswagen, l’emergenza immigrazione, il conflitto …

Ascolta »

Afghanistan. La guerra più lunga

Afghanistan

Di Afghanistan, di questa guerra infinita, la più lunga mai combattuta dagli Stati Uniti, parlano a Spazio transnazionale Emanuele Giordana (Giornalista e Portavoce Associazione Afghana), Miguel Lupiz (Infermiere di Medici Senza Frontiere) appena rientrato dall’Afghanistan e Alessandro Minuto Rizzo (Presidente del NATO Defense College Foundation, già Vice Segretario Generale della …

Ascolta »

Siria, Afghanistan e ISIS: Le opinioni di Guido Olimpio

Guido Olimpio (Analista del Corriere della Sera) in collegamento da Washington DC, analizza a Spazio transnazionale gli ultimi eventi nel Grande Medio Oriente: i bombardamenti russi in Siria, la nuova preoccupante avanzata dei Talebani nel nord dell’Afghanistan, l’ISIS e la non chiara vicenda del nostro connazionale Cesare Tavella assassinato in …

Ascolta »

L’ancora non chiaro assassinio di Cesare Tavella

Cesare Tavella

L’analisi di Gianluca Ansalone sull’uccisione di Cesare Tavella, il cooperante italiano assassinato a Dacca. Tavella è stato raggiunto da tre colpi d’arma da fuoco sparati da dietro e da distanza ravvicinata. E’ quanto è emerso dall’autopsia realizzata sul suo cadavere. “Uno dei proiettili – ha precisato il medico legale Qazi …

Ascolta »
radioradicale.it