All'interno
Home / Spazio transnazionale / Netanyahu incriminato per corruzione

Netanyahu incriminato per corruzione

Per la prima volta nella storia di Israele un primo ministro in carica, Benyamin Netanyahu, è stato incriminato per corruzione, frode e abuso di potere. L’accusa formalizzata dal Procuratore generale dello stato Avichai Mandelblit arriva in un momento delicatissimo per il Paese che, dopo due tornate elettorali, non è riuscito a formare un governo e si avvia a nuove elezioni. Ed è stata immediatamente bollata dal premier in tv come un golpe della magistratura, un “tentativo di ribaltamento dei poteri”, mentre il rivale Benny Gantz parla di un “giorno triste per lo stato”. E le opposizioni chiedono le dimissioni del premier.  Daniel Reichel (Animatore di Pagine Ebraiche) a RadioRadicale.

Ascolta anche

Spazio transnazionale, 22 agosto 2020

Caso Navalny – Steve Bannon, rilasciato su cauzione, accusa: “Sono vittima di un complotto politico” …

radioradicale.it