All'interno
Home / Spazio transnazionale / Manovra. Scontro Italia-UE in tempo di Brexit

Manovra. Scontro Italia-UE in tempo di Brexit

«Il deficit del 2,4% per tre anni è una deviazione molto, molto significativa rispetto agli impegni presi dall’Italia». A dare fuoco alle polveri delle polemiche tra Bruxelles e Roma sulla Nota di aggiornamento al Def che il governo Conte si appresta a ufficializzare è il commissario Ue Pierre Moscovici, che all’Eurogruppo riunito in Lussemburgo usa parole che provocano l’allarme di mercati. Intanto la Brexit non sembrerebbe scoraggiare l’interesse dell’Italia, è quanto emerge da un’indagine della SWG che svela cosa pensano gli italiani del Regno Unito.

A RadioRadicale Antonio Armellini (Diplomatico, analista di geopolitica), Francesco Giavazzi (Professore ordinario di Politica Economica all’Università Bocconi), Marco Piantini (Coordinatore questioni europee del Centro Studi di Politica Internazionale, già Consigliere al Quirinale e alla Presidenza del Consiglio), Pierluigi Puglia (Portavoce dell’Ambasciata del Regno Unito in  Italia) e Luca Visentini (Segretario Generale della Confederazione europea dei Sindacati). Con la voce di Jill Morris (Ambasciatore del Regno Unito in  Italia).

 

 

Ascolta anche

Olimpio: Cosa sappiamo e cosa no sul Caso Khashoggi

Tutte le novità sul caso Khashoggi raccontate a Radioradicale da Guido Olimpio (Editorialista e analista …

radioradicale.it