All'interno
Home / Spazio transnazionale / L’Afghanistan al voto

L’Afghanistan al voto

Gli afghani hanno iniziato a votare per le elezioni legislative, che si tengono con tre anni di ritardo, con il terrore di nuovi attacchi per mano di talebani o dell’Isis che nei giorni scorsi hanno minacciato di macchiare di sangue il voto. Il presidente afghano, Ashraf Ghani, ha votato di primo mattina a Kabul da dove ha incoraggiato la popolazione a recarsi ai seggi. “Chiedo a tutti gli afghani, giovani e vecchi, donne e uomini, di esercitare il loro diritto, di uscire e votare”, ha dichiarato Ghani. Più di 5 mila seggi elettorali sono stati aperti nelle aree del Paese controllate dal governo, ma nelle aree in cui sono attivi i talebani 2mila seggi sono rimasti chiusi per ragioni di sicurezza. Si tratta delle terze elezioni dall’intervento militare statunitense che ha cacciato i talebani nel 2001.

Per RadioRadicale l’analisi di Claudio Bertolotti (Analista strategico).

Ascolta anche

Brexit: May si salva. Riprende la trattativa con la Ue

Beda Romano (Corrispondente del Sole 24Ore da Bruxelles) racconta le reazioni a Bruxelles dopo la …

radioradicale.it