All'interno
Home / Spazio transnazionale / Afghanistan: 4 milioni al voto nonostante gli attacchi dei Talebani

Afghanistan: 4 milioni al voto nonostante gli attacchi dei Talebani

Afghanistan, sangue sul voto. Claudio Bertolotti (Analista strategico) a RadioRadicale.

Si sono chiusi in Afghanistan i seggi per il secondo giorno di voto per eleggere la Camera bassa del Parlamento. Lo ha annunciato la commissione elettorale indipendente alla fine di due giorni segnati dalle violenze e dagli attacchi dei talebani. Solo ieri, sono stati sferrati 200 attacchi che hanno provocato la morte di almeno 27 civili e 11 membri delle forze di sicurezza afgane. Oggi 11 persone, tra cui 6 bambini, sono morte a causa di un ordigno piazzato sul ciglio di una strada nella provincia orientale di Nangarhar. Il voto è stato esteso a oggi per 401 seggi dopo che ieri molti elettori non hanno potuto votare a causa di problemi tecnici con almeno 50mila agenti delle forze di sicurezza schierate, anche se per motivi di sicurezza solo 253 urne sono state operative. Il presidente della commissione, Abdul Badi Sayat, si è congratulato con gli elettori che, nonostante la minaccia dei talebani e la paura degli attentati, si sono presentati ai seggi registrando lunghe code. Sono stati 4 milioni gli elettori che hanno votato in 4.576 seggi, secondo Sayat. Anche il presidente Ashraf Ghani ha ringraziato i cittadini per aver preso parte numerosi alle elezioni. Per la prima volta dalla fine della missione militare della NATO nel 2014, il governo afghano è stato responsabile della sicurezza durante le elezioni.

Ascolta anche

Brexit. May: Vado avanti! A Westminster l’accordo non piace

Neanche il tempo di festeggiare l’accordo sulla Brexit con l’Ue che Theresa May si è …

radioradicale.it